DICONO DI NOI

RESIDENCE
U ČERNÉHO ORLA

La storia di questo pittoresco hotel risale al XIV secolo e forse ancora prima. La prima menzione, nella famosa topografia di Tomek, indica che in quel periodo in questo luogo si trovava il palazzo dell'arcivescovo di Magonza, Ludwig. È a lui che si lega la storia, famosa nel quartiere di Malá Strana (in cui ci troviamo), secondo cui la casa è stata dedicata al benessere e alla felicità.

Posizione nel centro storico di Praga, 11 camere elegantemente arredate, ristorante con deliziosi piatti della cucina ceca e un approccio sincero, o meglio, "di famiglia": questi sono i punti di forza del Residence U Černého orla, che si trova a pochi passi da uno dei più bei monumenti cechi, il Ponte Carlo, e a cinque minuti dal castello di Praga, l'elemento dominante della città.

La leggenda narra che un giorno in cui l'arcivescovo Ludwig era impegnato in uno dei suoi viaggi alla corte reale di Praga, i suoi soldati abbiano trovato un'aquila con la zampa bloccata in un crepaccio di una parete di roccia. La aiutarono e rimisero in libertà e da allora il rapace ha sempre volato sulle loro teste e ha protetto l'intero gruppo da ogni pericolo. In segno di ringraziamento l'arcivescovo ha aggiunto un'aquila nera con le ali maestosamente spiegate sul vessillo della sua casata. L'uccello fa la guardia alla casa ancora oggi, ma in una forma leggermente modificata - come un’aquila imperiale a due teste con una corona, un leone sul petto e una spada e lo scettro fra gli artigli.

Prosperità ha accompagnato la casa fino al 1503, quando ha tragicamente preso fuoco ed è bruciata. Tuttavia, nulla ostacolò la ricostruzione, la casa anzi fu ampliata, divenendo di due piani. Così è raffigurata nell'incisione del 1611. Da allora, la casa ha continuato a prosperare ed è sopravvissuta alla Guerra dei Trent'anni. Nel 1723 fu di nuovo ricostruita e ampliata con un altro piano. Nelle scritture del tempo è descritta con una spina per la birra al piano terra, due arcate, un cortile, una legnaia e una cantina con soffitti a volta. In tal modo già si avvicina alla sua forma attuale di albergo familiare. Aggiustamenti minori, in particolare al secondo e terzo piano, sono stati effettuati nel 1883.

Nel corso dei secoli nella casa hanno soggiornato personalità illustri, come l'arcivescovo già menzionato, ma anche gli artigiani di Malá Strana - hanno vissuto qui funaioli, artigiani, pellicciai, argentieri e fabbri ferrai. Oggi la casa accoglie ospiti da tutto il mondo. È diventato il residence situato Residence U Černého orla, con 11 camere doppie, un loft e un ristorante al piano superiore - tutti decorati in uno stile contemporaneo.

NEL CUORE DI PRAGA

Castello di Praga
Castello di Praga

Il Castello di Praga è il più importante castello ceco, sorge su un promontorio roccioso che domina il fiume Moldava a Praga.

Chiesa di San Nicola
Chiesa di San Nicola

La Chiesa di San Nicola è la chiesa sulla Piazza di Malá Strana.

Piazza della Città Vecchia
Piazza della Città Vecchia

Piazza della Città Vecchia è una piazza nel centro della Città Vecchia e il centro storico della città.

Ponte Carlo

Il più antico ponte che attraversa il fiume Moldava a Praga e il secondo più antico della Repubblica Ceca.

Ponte Carlo
Piazza di Malá Strana

Il centro del quartiere di Malá Strana. Essenzialmente una piazza doppia, divisa dalla chiesa.

Piazza di Malá Strana
Galerlia Rudolfinum

Il famoso edificio neo-rinascimentale del Rudolfinum, progettato come sala da concerto e galleria.

Galerlia Rudolfinum

CONTATTI

Residence U Černého orla

Mostecká 11, 118 00 Praha 1

+420 257 535 061 reception@residenceprague.cz

Prenota 257 535 065